Il brunch

Il “brunch” è un’usanza inglese che risale all’Ottocento quando si organizzavano grandi buffet nelle ville dopo una battuta di caccia.

La parola nasce grazie allo scrittore Guy Beringer nel 1859, con la quale intendeva la colazione ideale per la domenica mattina, dopo le abitudini cattive del sabato notte. Il sostantivo non è altro che la fusione di breakfast (colazione) e lunch (pranzo) ed è considerata un vero e proprio momento di socievolezza, allegria e serenità.

Dopodiché intorno agli anni ’70 il fenomeno brunch sbarca in America dove, infatti, presto spopola vista l’esigenza e la convenienza di un pasto meno formale, con la possibilità di mangiare ogni tipo di cibo, dolce o salato che sia.

Qualunque siano le origini, il brunch è quindi a metà strada tra colazione e pranzo ma soprattutto un momento di convivialità, relax e divertimento.

Translate »